STAGIONE 2019/2020 – SERIE C – GIRONE A – X TURNO D’ANDATA: Arezzo – Alessandria 1 - 1

 

Siamo arrivati al decimo turno e si doppia la prima boa di questa stagione. I Grigi stasera affrontano l’Arezzo a domicilio e anche questo incrocio può essere definito un classico. Due stagioni orsono i Toscani devono affrontare un campionato appesantito da una penalizzazione importante ma ce la fanno a mantenere la categoria. L’anno scorso arriva una dirigenza interessante ed è stata allestita una squadra che, se sulla carta non fa sognare, sul campo si dimostra invece all’altezza delle migliori del girone. In estate arriva mister Di Donato e si tenta di migliorare rispetto alla stagione precedente. Stavolta le aspettative non sono confermate e gli amaranto viaggiano a metà classifica con 9 punti ma i segnali di risveglio ci sono e l’ambiente non vede l’ora di svoltare. Stasera i Grigi (18 p.) in casa poi a casa della Pro Vercelli mentre l’Alessandria ospiterà la Pistoiese. Le squadre. Per Di Donato 3-5-2 con un attacco davvero munito ( Gori, Cutolo). Scazzola pure lui opta per il 3-5-2, rientra Gazzi a centrocampo, Sciacca terzino destro e al posto dello squalificato Arrighini gioca il giovane Pandolfi. Primo Tempo . Partiti. Grande azione da gol al 6’ dei Grigi ma Cleur spreca una palla gol  in modo colpevole. Primi 30’ di gioco con l’Alessandria padrona del campo, per lei un’occasionissima e una buona opportunità. I ritmi non sono frenetici ma la partita è piacevole e ben giocata. Alla mezzora esce Casarini infortunato sostituito da Chiarello. Senza farsi male si arriva a fine primo tempo sul risultato ad occhiali quando all’improvviso arrivo il gol di Eusepi che capitalizza un cross dalla sinistra e insacca (0-1) per i Grigi. Poi tutti negli spogliatoi. Vantaggio mandrogno meritato e ne parleremo nella ripresa.   Secondo tempo. Che si apre al 60’ con  Gori  che pareggia i conti sfruttando bene una leggerezza di Cosenza. (1-1).  Ammonito Cleur al 63’.  L’Arezzo prende in mano il pallino della partita, pur senza impensierire più di tanto gli ospiti e, nel frattempo,  siamo arrivati al 75’. Al 92’ tiro da fuori di Sartori. Fuori e tutti a casa.

Jimmy Barco